© 2017 – design: andrea basile studio

ELIZABETH • DESIGN

1.4.2010

 

“The White Snow”, progettato da Antonia Astori nel 1996, oltre ad essere

un impeccabile servizio da tavola in porcellana bianca si è trasformato nel tempo in una tavolozza su cui molti designer, e alcuni artisti, hanno posato il loro personalissimo segno. Elizabeth è la nostra interpretazione. La preziosa porcellana bianca fiorisce con quelle “Rose d’Inghilterra” che eravamo soliti ricordare su tessuti e cuscini in romantici cottages Old England. A questa visione delicata si unisce però un procedimento assolutamente contemporaneo

di decontestualizzazione e frammento: il decoro lavora infatti per parti.

L’immagine complessiva si ricostruisce per sommatoria e solo sovrapponendo

i cinque piatti che compongono il servizio se può ritrovare l’interezza.

Su ciascun piatto nel frattempo si posa un singolo ramo, un bocciolo isolato, 

un fiore ormai sbocciato. A 13 anni di distanza dall’imitatissimo servizio “Mediterraneo”, che aveva inserito nell’arte della tavola le parole nuove del grès nero e delle forme asimmetriche, siamo voluti tornare, ancora una volta per Driade, sul tema affrontando la grande tradizione dei servizi da tavola borghesi “in bianco e blu”. Ne è derivato un progetto in qualche modo senza tempo.

 

"The White Snow", designed by Antonia Astori in 1996, besides being

an impeccable tableware in white porcelain, has turned into a palette on which many designers and some artists have put on their very own mark.

Elizabeth is our interpretation. The precious white porcelain flowers with those "Rose of England" we used to remember on fabrics and pillows in romantic

Old England cottages. This gentle vision unites itself to an absolutely contemporary process of decontestualization and fragmentation: the decoration works in fact for parts. The overall image is rebuilt by summing and just superimposing the five dishes that compose the service.

Meanwhile, on each plate, a single branch is laid, a blubber is isolated, a blossom blossomed. A 13 years away from the "Mediterraneo" dish set, which had included in the art of the table the new words of black grès and asymmetrical shapes,

we wanted to return, again for Driade, to this typological theme but this time dealing with the great tradition of the "white and blue" bourgeois tableware.

From this purpose a timeless design has derived.

 

Data

2010

 

Servizio di piatti

Elizabeth

 

Design

Marta Laudani e Marco Romanelli 

 

Produzione 

Driade

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

ARCHIVE
Please reload