© 2017 – design: andrea basile studio

PAGINE • DESIGN

1.5.2014

Leggendo un libro, piegare l’angolo della pagina cui si è arrivati è un gesto assolutamente spontaneo. Non vorrei quindi un segnalibro, a meno

che non si trasformasse in uno strumento di gestione delle emozioni.

“Pagine” è un segnalibro composto da molti, moltissimi segnalibri, ognuno destinato a fissare nel tempo un momento speciale della lettura (e della vita):

 

“La pagina che mi ha fatto piangere”

“La pagina che avrei voluto scrivere”

“La pagina di domani”

“La pagina da sottolineare”

“La pagina che tu sei appena andata via”

“La pagina da lasciare in serbo per poi”

“La pagina quando tutto può cominciare”

“La pagina che devo leggere ai miei figli”

“La pagina da imparare a memoria”

 

Reading a book, bending the corner of the page you have arrived is an absolutely spontaneous gesture. I would not therefore like to have a bookmark, unless

it becomes an emotional tool. "Pagine" is a bookmark made up of many,

many bookmarks, each one destined to fix in time a special moment of reading (and of life):

 

"The page that made me cry"

"The page I wanted to write"

"The page of tomorrow"

"The page to underline"

"The page you just left"

"The page to leave in store for then"

"The page when everything can start"

"The page I have to read to my children"

"The page to learn by heart"

 

Data

2014

 

Design

Marta Laudani e Marco Romanelli con Andrea Basile

 

Produzione 

Corraini (Prima Produzione)

 

Fotografie 

Andrea Basile

 

Descrizione 

Segnalibro composto 40 pagine, dimensioni cm 25 x 5; testi in italiano e inglese; rilegatura: brossura fresata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

ARCHIVE
Please reload