LANTERNA • DESIGN

Lanterne, un tempo, negli atri dei palazzi. Lanterne, un tempo, nelle mani

dei viandanti. Lanterne, un tempo, su lunghe picche per illuminare saloni dorati. Nient’altro che la suggestione del fuoco racchiuso in un cuore di vetro.

Così vuol essere anche questa “Lanterna” della fine del XX secolo: la forza magica di un vetro soffiato sino a farsi volume, sino a farsi contenitore di luce.

Forma unica, ma doppia. Contemporaneamente diffusore e involucro. Attorno

alla luce, prigioniera del vetro, l’aria anch’essa prigioniera. Primo esempio

di oggetto luminoso in cui vengano contemporaneamente adottati vetro trasparente e vetro acidato,“Lanterna” ha dato l’avvio, in O luce, ad un’intera famiglia di prodotti (da terra, da tavolo, da comodino, ad applique o a lampadario multiplo) e, presso altri produttori, a numerosissime citazioni.

Lanterns once in the entrances of the palaces. Lanterns once in the hands

of the travelers. Lanterns, once, on long halberds to illuminate golden ballrooms. Nothing but the suggestion of the fire enclosed in a glass heart. Thus it wants

to be this "Lantern" of the end of the twentieth century: the magic power of a glass blown until it becomes a container of light. A unique but double shape.

At the same time diffuser and case. Around the light, prisoner of the glass,

the air is also prisoner. First example of a bright object in which transparent glass and frosted glass are simultaneously adopted, "Lanterna" has started, in O luce,

to an entire family of products (floor lamp, table lamp, bedside table lamp,

applique or chandelier) and, among other producers, to numerous quotes.

Data

1998

Collezione di lampade

Lanterna

Design

Marta Laudani e Marco Romanelli

Collaboratore

Massimo Noceto

Produzione

O luce

Fotografie

Gionata Xerra

Materiali

Vetro di Murano trasparente, vetro stampato sabbiato; strutture in metallo satinato

Dimensioni diffusore

cm 24x28,5 h

Premi

Segnalazione d’onore Compasso d’Oro ADI 2001

Esposizioni

“The state of Things” a cura di Jasper Morrison, berlino, Brunswick 1999, Colonia 2000 “Aperto Vetro 2000: il vetro progettato”, Museo Correr, Venezia, 2000

“Design una storia italiana”, Mercati Traianei, Roma; Palazzo Bartalazzone di San Fermo, Torino, 2011-2012

Bibliografia

AADI Design Index 1998-99 (catalogo, p.128)

19° Compasso d’oro ADI (catalogo p. 202)

“Lanterna”, Abitare, settembre 1998

J. Morrison (a cura di), The International Design Year Book, 1999

“Voglia di giovinezza”, Gap, 147, 1998, pp.26-27

E. Morteo, “Lanterna”, Interni, 488, marzo 1999, p.123

M. Romanelli, “L’alfabetiere del design: J-Z, Abitare, 376, settembre 1998, pp. 190-210

(in particolare p. 191)

“La giuria di Abitare: 19° Compasso d’Oro”, giurato: D. Krzentowski, Abitare, 413, gennaio 2002, p.93

M. Romanelli, Aperto vetro 2000: architetti e designers a confronto con il vetro quotidiano, Electa, Milano, 2000, p.124

M. Romanelli, Design una storia italiana, Skira, Milano, 2011

#marcoromanelli #design #product #industry #guardare #traguardo #metal #color #blue #metallo #project #interior #daa #materials #traguardo #stefanoragazzo #giorgiobonaguro #andreaastesiano #metalbasics #designer

ARCHIVE

© 2017 – design: andrea basile studio